A cosa serve il coronavirus? un gioco reale di dominio globale

Il coronavirus nasconde un’amara verità: il mondo è indebitato al 322% del PIL, un debito che ammonta a 253mila miliardi di euro a dicembre 2019.

48 mila miliardi è il debito delle famiglie, 74mila miliardi è il debito delle imprese, 69 mila miliardi è il debito dei governi, e 62 mila miliardi è il debito de settore finanziario. Il debito della Cina ha raggiunto il 310% del suo PIL da tener presente che l’80% delle aziende in Cina sono controllate dallo stato.


Gli altri stati sono indebitati per: Francia: 371%, Cina: 310%, Gran Bretagna: 280%, Giappone: 371%, l’Italia è indebitata per il 256%- 5218 MLD$. Il PIL italiano è 2146 MLD$ (dicembre 2019) mentre il suo debito è di 5493MLD$ (la fonte di questi numeri è la banca di regolamentazione internazionale BRI che è la banca delle banche. I dati sono diversi da quelli dell’Istat in quanto la BRI utilizza parametri identici per tutte le nazioni). Il 41% (879 MLD$) è il debito delle famiglie, il debito pubblico è di 144% (l’ISTAT dice 134%) (3090 MLD$), il debito delle aziende è del 71% (1523 MLD$)

Da tenere presente che il 40% di tutti i debiti a livello globale sono debiti spazzatura, non esigibili. Per dominare il mondo sono sempre stati usati due strumenti: pallottole e/o pandemie oppure il debito. Nel 2008 è stato usato il debito anche se il debito era solo 276% a livello globale oggi è molto peggiore ed è del 322%.

Quindi ha cosa serve il coronavirus? Serve a rallentare l’economia, se tu non spendi le aziende vanno in crisi, se le aziende vanno in crisi non pagano i loro debiti, se non pagano i loro debiti e dichiarano fallimento vengono comprati con niente. E il gioco è fatto, come è stato fatto da sempre vi ricordate: i compro oro comparsi intorno al 2008, l’aggressività di Equitalia nel 2008, la stretta sul contante, la fatturazione elettronica, i prelievi forzosi, l’impennata delle imposte … rientrano tutti nello stesso disegno, tagliare i rami secchi. Questa volta è stata usata una pandemia.


Ora se il mio ragionamento è corretto perché i governi stanno usando la stessa soluzione che è alla base del problema cioè il debito? Indebitare le aziende serve a salvare il sistema bancario non le aziende produttive. Un esempio pratico: il governo italiano ha affermato che farà da garante per le aziende per 400 MLD€. Per importi inferiori a 25000€ non vi sarà nessuna istruttoria già questa è una bugia, in realtà la banca potrà erogare il 25% del reddito dell’anno precedente, mettiamo che un imprenditore abbia dichiarato un reddito di 100mila euro, potrà chiedere un prestito di 25mila, la banca cosa fa? Non ti dà 25000€, ma trattiene prima di tutto eventuali debiti pregressi, questo cosa significa che se prima del coronavirus tu avevi un debito di 20mila dopo il coronavirus, la banca prenderà i suoi soldi ma tu ti troverai con un debito di 45mila (20 + 25). Ed è questo l’obiettivo principale del coronavirus: fare fallire i piccoli, far fallire coloro che erano sofferenti prima della crisi, e impossessarsi dei loro beni. È esattamente lo stesso strumento utilizzato nel 2001 dopo le torri gemelle e nel 2008. Chi si ricorda saprà che i compro oro sono nati come funghi ovunque per far sì che le persone vendano beni con valore reale, come sarà pure adesso: la banca erogherà moneta scritturale, cioè cifre su uno schermo di computer, ma il sistema prenderà, case, capannoni, oro e valori reali. È il gioco è fatto semplice NO!!. Nel passaggio del webinar che vi allego spiego quello che ho scritto sopra in altri post spiegherò quali soluzioni usare senza indebitarsi.


L’unica raccomandazione che vi posso dare ora è quella di non indebitarvi ulteriormente. Come diceva Einstein: “non puoi risolvere un problema con lo stesso canone di pensiero che lo ha creato.



Post recenti

Mostra tutti

Chi sei?